VITTIME E CARNEFICI: I profili psicologici nelle dinamiche di violenza domestica e violenza sessuale

In questo ciclo di articoli abbiamo discusso delle varie problematiche della violenza domestica e della violenza sessuale: abbiamo discusso su come gestire questo tipo di assistiti, ci siamo focalizzati sugli aspetti puramente medici come su quelli giuridici, abbiamo parlato delle droghe da stupro e abbiamo fatto un excursus sui casi di violenza verso gli uomini. A conclusione di questo ciclo, parliamo, assieme alla Dr.ssa Carmen Di Rosa, psicologa, dei profili psicologici delle vittime e degli aggressori, e soprattutto dei fattori di rischio che possono causare tali dinamiche. VIOLENZA DOMESTICA Con il termine violenza domestica si intende ogni forma di persecuzione o aggressione messa in a

L'UOMO come oggetto di violenza sessuale e violenza domestica

Secondo le stime nazionali, i casi di violenza sessuale e di violenza domestica nei confronti degli uomini sono numericamente inferiori rispetto a quelli rivolti verso le donne [1] [2]; tuttavia il fenomeno della violenza nei confronti del genere maschile è tutt’altro che un evento marginale, presenta scenari molto diversi rispetto a quelli che caratterizzano la violenza nei confronti delle donne, ma è comunque meritevole di essere messo in luce e analizzato. Ricordiamo inoltre che se un atto violento è perpetrato abusando di una condizione di inferiorità fisica o psichica della persona offesa, il sesso dell’aggressore non conta [leggi l’articolo dell’avv. Cristina Anna D’aquila sugli aspe

L’EFFETTO LUCIFERO: quando i comportamenti malvagi vengono socialmente accettati

Nella società civilizzata non esiste alcuna persona, che dotata di una morale, veda qualcosa di etico in mostruosità come genocidi, persecuzioni di massa o attentati terroristici; tuttavia la storia ci insegna che esistono situazioni nelle quali un individuo o un gruppo di individui, moralmente ineccepibili, possano essere fautori di atti disumani. Tra i vari esempi, nell’articolo prendo in considerazione i comportamenti dei medici tedeschi che hanno preso parte al progetto T4 del regime nazista degli anni quaranta, volto all’eutanasia sistematica dei disabili e dei malati mentali [1]. Numerosi studi psicologici e sociali cercano di spiegare la psicologia del male, ovvero lo studio dei fatt

LE “DATE RAPE DRUGS” (droghe da stupro): cosa sono e come difendersi.

Nei precedenti articoli abbiamo parlato sia del profilo medico che legislativo della violenza sessuale e della violenza domestica; abbiamo definito le modalità di gestione di una paziente sottoposta a violenza e abbiamo accennato che ci sono casi di stupro consumati con l’ausilio di droghe. Per il momento non ci occuperemo degli stupri consumati in contesti di guerra [1], né della violenza su minori o su anziani, poiché argomenti che, per quanto complessi, meritano una trattazione a parte. Le strategie a disposizione degli aggressori sono molteplici: dalla forza fisica, all’intimidazione, all’effetto sorpresa, fino all’ausilio di armi o, appunto, droghe. Le sostanze in grado di alterare le c

LE PAROLE sono armi cariche: il potere del linguaggio

Ogni tanto, quando al termine della giornata mi poggio sul letto, mi fermo e penso spesso a ciò che posso aver detto durante il giorno, a quante persone ho fatto sorridere con una battuta, o a quante ne ho fatte innervosire con un'altra, o se magari qualcuno possa essere stato ferito da qualche mia parola. Penso spesso a quanto possano essere potenti le parole, non solo nei rapporti di tutti i giorni, ma anche e soprattutto nell’interfacciarsi con i propri pazienti o con i propri assistiti. Nel mio cammino formativo, soprattutto nel mondo della PNL (Programmazione Neuro Linguistica), ho avuto spesso a che fare con questo tipo di argomenti, e ho avuto spesso prova del fatto che l’evoluzione d

VIOLENZA SESSUALE: Aspetti legislativi

Ufficialmente condannata dalle Legislazioni di tutti gli Stati membri dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, la violenza sessuale, all’interno del nostro ordinamento giuridico, è penalmente sanzionata dagli artt. 609 bis e ss. del nostro Codice Penale. Inserito nei delitti contro la libertà personale, all’interno della Sezione II, Titolo XII, Libro II del Codice Penale, con il delitto di violenza sessuale, il nostro Legislatore ha inteso punire la condotta di chiunque, con violenza o minaccia o mediante abuso di autorità, costringa taluno a compiere o subire atti sessuali. Interesse tutelato dalla norma in oggetto è la libertà personale, intesa quale libertà di autodeterminazione a compier

VIOLENZA DOMESTICA: diagnosi clinica e radiologica.

Le statistiche parlano chiaro: nell’arco della propria vita una donna su tre è stata picchiata, costretta al sesso o ha subito altri tipi di abusi, solitamente commessi da un familiare o da un conoscente [1]. La violenza verso le donne comprende casi di maltrattamento all’interno della famiglia e della comunità, può essere di tipo fisico, psicologico o sessuale e talvolta può essere dettata da motivi di tipo culturale, sociale o religioso [2]. Screen shot di un articolo di cronaca pubblicato su “il giornale” il 1 Agosto 2017 [3] Come abbiamo accennato nel precedente articolo del blog, la forma di violenza più volte riscontrata su strada è l’intimate partner violence (IPV), chiamata anche vio

Post recenti
Archivio

Il progetto divulgativo del blog "la medicina della povertà" affronta tematiche sanitarie e sociali nella maniera più meticolosa e scientifica possibile, senza perdere mai una visione umanitaria dei propri argomenti.
I temi proposti vengono affrontati con rigore scientifico e le fonti sono sempre citate e reperibili.


Se hai scritto un articolo inerente alle tematiche del sito, contattami via mail, se sarà ritenuto idoneo, sarà pubblicato.

Leggi le linee guida del blog.